• Climacomfort snc
  • Climacomfort snc
  • Climacomfort snc
  • Climacomfort snc

CALDAIE

Classificazione Caldaie:

  • Luogo dell'installazione: caldaia da interno o da esterno
  • Tipo di installazione: caldaia fissa, semifissa, locomotiva o locomobile
  • Tipologia di riscaldamento: caldaie per riscaldamento interno o per riscaldamento esterno
  • Modalità di circolazione del calore: caldaie a tubi d’acqua o a tubi di fumo
  • Modalità di circolazione dell’acqua: caldaie a circolazione naturale o a circolazione forzata
  • Per potenza termica nominale (PN): caldaiemurali, a basamento o a fiamma inversa
  • Per tipo di tiraggio dell’aria: caldaie a camera stagna, a camera aperta, a bassa temperatura, ad alta temperatura
  • Per tipologia di combustibile: caldaie a gasa metano, a gpl a gasolio, a pellet, a legna
  • Per tipologia di focolare: caldaie a combustibile solido, a combustibile liquido o a recupero
  • Per tecnologia di scambio: caldaie a condensazione o tradizionali
  • Per contenuto dell’acqua rapportato alla superficie
  • Per pressione massima di esercizio
  • Per produzione massima di vapore all’ora
  • Per classe di efficienza energetica, che viene misurata in stelle (da 1 stella a 4 stelle)

INFO E PREVENTIVI

* Campi obbligatori

Inserisci il codice riportato nell'immagine

Ho letto l'informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

Installazione e Manutenzione Caldaie Roma

Installazione Caldaie

 

Climacomfort snc, a Roma, effettua installazioni caldaiea prezzi competitivi, installando le migliori caldaie presenti sul mercato e assistendo il cliente nella sua scelta.

Quanti tipi di caldaie per il riscaldamento esistono?

Tipi di caldaie

I modelli di caldaia Beretta, Baxi, Vaillant e Junkers sono i più montati e si differenziano per prezzistica e qualità.

Le caldaie Beretta sono tra le più economiche e, con gli ultimi aggiornamenti effettuati (ad esempio sulla Beretta Ciao S), tornano ad essere modelli validi e sicuri.

Le caldaie Baxi, molto valide, sostituiscono una marca di caldaie classica come la Ocean. La Baxi eco 3 è un modello presente ormai da 5 anni, il cui montaggio è una garanzia.

Le caldaie Vaillant sono globalmente riconosciute come caldaie di eccellenza, avendo costruito modelli validi e duraturi. Con la nuova Vaillant Pro, l'installazione può essere effettuata a prezzi accessibili.

Le caldaie Junkers sono emblema di qualità tedesca, con funzionamenti sofisticati e unici. La nuova Junkers Ceraclass Smart permette un'installazione di un ottimo prodotto a prezzi ridotti.

Installiamo TUTTE le marche di caldaia (Riello, Immergas, Viessman, Fer, Ferroli, Ariston, Chaffoteaux, Hermann); per qualsiasi caldaia non presente nella sezione, non esitate a contattarci.

Interveniamo in tutta Roma e provincia.

Bollino blu

Consiglio: le norme fanno riferimento al tempo e non all’utilizzo, quindi controllo e manutenzione vanno
eseguiti in ogni caso a scadenze regolari.

Con il rinnovo del Bollino blu della caldaia prendi due piccioni con una fava!
Assicuri l’efficienza sicura del tuo bel boiler e allo stesso tempo promuovi un approccio più sano all’ambiente e alla tua bolletta.Chiamaci per il controllo periodico della tua caldaia, troverai cordialità e professionalità al tuo servizio.Cima Comfort lavora da anni nel settore e saprà rispondere alle tue richieste in modo efficiente ed esaustivo.Non aspettare ulteriormente, chiamaci! TEL 06 70392587 oppure 347 7853945

Vai all'album

Caldaie Integrate ai Pannelli Solari Termici

 

Le caldaie integrate ai pannelli solari termici sono le caldaie o scaldacqua che possono, attraverso un opportuno termoregolatore, essere installate in integrazione con un impianto solare termico.

Si possono integrareal solare termico caldaie e boiler scalda-acqua di diversa tecnologia, dalle tradizionali a quelle a condensazione o a pompa di calore.

Apri la vetrina

Caldaie a pompa di calore

Le caldaie o scaldacqua a pompa di calore rappresentano la più recente soluzione tecnologica per ottenreacqua calda sanitaria (ACS) con un buon risparmio energetico in bolletta ed anche in versione ecologica quando sono integrate a un impianto solare termico o fotovoltaico.

Rispetto ad uno scalda acqua tradizionale elettrico si può, con una caldaia a pompa di calore risparmiare fino al 75% sulla bolletta elettrica perché ad esempio per ottenere 100 di acqua calda si ha un consumo pari a 25 di elettricità e 75 di pompa di calore.

Apri la vetrina

Caldaie a camera aperta e a camera stagna

Le caldaie, specialmente quelle murali e compatte, sono le più utilizzate per il riscaldamento domestico e/o per il riscaldamento dell’acqua calda sanitaria e si distinguono in due tipologie fondamentali: caldaie a camera aperta e caldaie a camera stagna, che rappresentano esteticamente caratteristiche simili, ma che si differenziano distintamente nel funzionamento.

Il termine “camera” riferito ad una caldaia si riferisce alla camera di combustione, cioè a un vano, che si trova tra il bruciatore e lo scambiatore, in cui avviene una parte della miscelazione del gas proveniente dal bruciatore con l’aria per la combustione e quindi la fiamma. Le pareti della camera sono generalmente rivestite di fibra di ceramica ad elevato isolamento termico. Per convogliare meglio, il calore verso sviluppatosi nella camera di combustione, si ha scambiatore di calore, parte in cui si riscalda l’acqua.

Apri la vetrina

Caldaie a Gas Metano, Gasolio, Gpl

Le caldaie a gas metano, gasolio e GPL sono classificate in base al tipo di combustibile con cui vengono alimentate, quasi sempre una caldaia detta “a gas” può essere alimentata sia a gas metano sia a GPL, gas di petrolio liquefatto.

Il GPL è una miscela di idrocarburi alcani a basso peso molecolare e non è, come comunemente detto acronimo di Gas Propano Liquido anche se il propano è uno dei suoi componenti principali. Il trasporto del GPL viene fatto tramite autocisterna su strada, ferrocisterna su ferrovia, e gasiera via mare.

Il gas metano è solitamente detto “gas di città”, denominazione collegata alla sua diffusione proprio perché, grazie alla sua capillare distribuzione, su tutto il territorio nazionale, le abitazioni possono allacciarsi alla rete senza costi eccessivi.

Apri la vetrina

Le caldaie a Pellet

Le caldaie a pellet rappresentano una soluzione alternativa ed innovativa per il riscaldamento di un ambiente domestico, civile o industriale.

È bene sapere che con il termine caldaia a pellet non si fa riferimento a una stufa a pellet, progettata per riscaldare in base alla propria potenza una stanza di cubatura piccola, media o grande, ma al cuore di un vero e proprio impianto di riscaldamento alimentato da combustibile naturale proveniente dagli scarti della lavorazione del legno: il pellet.

Commercialmente esistono diverse tipologie di caldaie a pellet, di vario prezzo, di potenza piccola o grande a seconda dell’area da riscaldare e comunque rispetto ad altri tipi di caldaie hanno dimensione ed ingombri più elevati perché devono avere un contenitore per il caricamento automatico del pellet che di solito è più ingombrante della caldaia vera e propria e che può essere ingoblato nel blocco caldaia compatta o esterno.

Apri la vetrina

Caldaie a Biomassa

Con il termine “biomassa” si intendono tutti i tipi di residui provenienti da coltivazioni agricole e dalla deforestazione e da attività industriali della lavorazione del legno e della carta, gli scarti di origine biologica, la legna che si può ardere, i rifiuti di tipo urbano, e tutto ciò che si può trasformare in energia elettrica sia in maniera diretta (come la legna), sia mediante specifici trattamenti.

Secondo la direttiva dell’Unione Europea, 2009/28/CE, sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili, ripresa da tutta la legislazione ad essa riferente, per biomassa si intende “la frazione biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui di origine biologica provenienti dall’agricoltura (comprendente sostanze vegetali e animali), dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, comprese la pesca e l’acquacoltura, nonché la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani”.

Le caldaie alimentate da combustibile assimilabile a biomassa sono progettate in diverse taglie di potenza, da quelle medio piccole per uso residenziale a quelle di potenza elevata.

Le biomasse legnose sono costituite essenzialmente da legna e rappresentano una fonte energetica rinnovabile (il legno infatti ricresce naturalmente, al contrario dei giacimenti petroliferi che si esauriscono) e neutra rispetto alle emissioni di CO2, cioè anidride carbonica. Le piante utilizzano per crescere tanta CO2, quanta ne viene immessa in atmosfera durante il loro utilizzo energetico, portando il bilancio in pari.

Apri la vetrina

Caldaie a condensazione

Le caldaia a condensazione sono caldaie caratterizzate da un alto rendimento termodinamico che può raggiungere valori anche superiori al 100% del potere calorifico inferiore del combustibile utilizzato, grazie al fatto che si recupera il calore latente di condensazione del vapore acqueo contenuto nei fumi della combustione che invece nelle caldaie tradizionali viene convogliato verso l’esterno.

Le caldaie a condensazione si caratterizzano anche per una conseguente riduzione delle emissioni di ossidi di azoto e delle loro miscele (NOx) e di monossido di carbonio (CO) e quindi per un minor inquinamento atmosferico.

Per poter recuperare e sfruttare anche il calore dei fumi prodotti dalla combustione (di combustibile quale metano, gpl o gasolio) e del vapore acqueo che i fumi stessi contengono le caldaie a condensazione sono costruite con la più moderna ed avanzata tecnologia.

Chi ha un impianto di riscaldamento con caldaia a condensazione riesce sia a rispettare l’ambiente inquinando meno, ma anche a risparmiare sulle spese di riscaldamento grazie alle agevolazioni fiscalivigenti. Con le ultime agevolazioni fiscali è infatti possibile detrarre gran parte delle spese sostenute sia per l’acquisto che per l’installazione della caldaia a condensazione.

Queste caldaie vengono prodotte in diverse taglie di potenza per uso residenziale civile e anche di potenza elevata, nelle tipologie da interno, da esterno e da incasso e con funzionamento inverno (riscaldamento e acqua) ed estate (riscaldamento acqua sanitaria), con o senza circuito solare; esistono inoltre soluzioni adatte per l’installazione da esterno, in luogo parzialmente protetto o da incasso in apposito telaio.

Apri la vetrina

Caldaie a legna

Le caldaie a legna sono quelle che usano comecombustibile la legna e sono utilizzate specialmente da chi abita in zone dove la legna è facilmente reperibile e che hanno possibilità e spazio per il suo stoccaggio e non abitano in condomini.

La legna è stata uno dei primi combustibili alternativi e in particolare l’uso delle caldaie a legno è prevalentemente usato per abitazioni singole o anche palazzine multi famigliari con impianto centralizzato, che si trovano in montagna, con facilità di avere legna dai boschi, o per ragioni logistiche in luoghi non serviti da allacciamenti al metano.

La tipologia costruttiva più usata per le caldaie a legna è quella delle caldaie a fiamma inversa o rovesciata. Con il termine “caldaia a fiamma inversa” si fa riferimento al fatto che la fiamma invece di svilupparsi verso l’alto, si sviluppa verso il basso; anche per questo motivo le caldaie a legna a fiamma inversa hanno la carica del combustibile nella parte alta della caldaia stessa e si può caricare il focolare al massimo senza che la legna bruci tutta in una volta insieme.

Le caldaie a legna a fiamma inversa o rovesciata sono prodotte in due tipologie base: 1) di tipo aspirate , 2) di tipo soffiate. Le caldaie di tipo: 1) aspirate presentano un ventilatore-aspiratore posto dietro la base dell’uscita dei fumi, mentre le caldaie di tipo 2) soffiate hanno il ventilatore posizionato anteriormente rispetto alla base uscita-fumi.

Le caldaie a fiamma inversa hanno inoltre la pecularietà di avere un ventilatore posizionato al di sopra della fiamma, una volta accesa la ventola,che fa in modo che la fiamma retrocedendo raggiunge la camera di combustione dove avviene la gassificazione.

 

Apri la vetrina

Caldaie murali

Caldaie murale per uso domestico sono generalmente realizzate con uno scambiatore in acciaio e consentono la necessaria compattezza dimensionale; gli scambiatori in questi tipi di caldaia sono in acciaio austenitico, atto a resistere alle temperature di fiamma ed alla corrosione legata al processo di combustione.

Questo tipo di generatore di calore è, in alcuni casi, dotato di bollitore di ridotte dimensioni per la produzione di acqua calda sanitaria ed alta capacità di scambio e, in altri casi, di scambiatore sanitario a scambio rapido, a forma di bollitore a serpentina di piccole dimensioni, detto “boilerino” o “scambiatore a piastre” (produzione acqua calda di tipo istantaneo).

Tre sono le tipologie con cui vengono costruite le caldaie murali che sono così classificate:

Tipo A: a camera aperta senza canna fumaria: ora fuori norma, doveva essere collocata in spazi aperti.

Tipo B: a camera aperta con canna fumaria a tiraggio naturale: deve essere installata in locali ben aerati, con assoluta esclusione di bagni, camere da letto e di locali dove siano presenti camini privi di autonoma presa d’aria, o all’aperto, per prevenire la formazione nei locali di ossido di carbonio per carenza di ossigeno.

Tipo C: stagne o a camera chiusa con canna fumaria a tiraggio forzato: poiché la caldaia è stagna l’aria comburente viene prelevata dall’esterno attraverso una tubazione: la caldaia può quindi essere collocata in qualsiasi locale, eccetto l’autorimessa, purché ventilato (per prevenire concentrazioni di gas a seguito di perdite dalle giunzioni).

Dalla messa in vigore della normativa della Legge 10/91 e DPR 412, proprio per garantire una migliorsicurezza degli utenti, si è sempre più diffusa l’installazione di caldaie murali a camera stagna (tipo C) e negli ultimi anni poi è andata sempre più aumentando la scelta di caldaie murali di alta efficienza a condensazione.

Quando una caldaia è installata al muro di una parete si dice “caldaia murale“, quando invece è appoggiata a terra viene classificata come “caldaia da appoggio”. Se la caldaia non è solo di riscaldamento, ma serve anche con funzione estiva di riscaldamento della sola acqua sanitaria, si dice caldaia mista , composita o ibrida o inverno/estate.

Apri la vetrina
CLIMACOMFORT | 21/D, Via Enna - 00182 Roma (RM) - Italia | P.I. 12740961003 | Tel. +39 06 70392587   - Cell. +39 347 7853945 | Fax. +39 06 70392587 | climacomfort.lr@gmail.com | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy